Articoli e Analisi

  • Carissimo Smuraglia...

    Carissimo Smuraglia, nelle Sue recenti esternazioni, fatte a mezzo stampa sionista, ha fatto riferimento a “chi prova a inquinare lo spirito più autentico del 25 Aprile”, dichiarando la sua ferma intenzione di “rigettare chiaramente” chi vi vuole inserire sentimenti di “odio razziale” il prossimo 25 Aprile. Per questo le sottoponiamo due semplici domande, le cui risposte possano meglio chiarire il suo pensiero

  • I SIONISTI SONO RAZZISTI E I VERI NEGAZIONISTI

    I sionisti riscrivono la storia a loro uso e consumo. Questo lo si sapeva già, ma anche nella guerra della propaganda i sionisti si rivelano come veri nemici dei semiti, arabi o ebrei che siano. Sempre più simili alle escrescenze nazistoidi che si diffondono nel centro imperialista, soprattutto europeo, indugiano sul cosiddetto “negazionismo” antisemita.

  • INTIFADA DEI COLTELLI

    Ormai si contano a decine i morti e a centinaia i feriti dall'inizio della “Intifada dei coltelli”, che partendo dalla Spianata delle Moschee di Gerusalemme si sta espandendo a macchia d'olio in tutta la Palestina, arrivando ad Hebron, Tel Aviv e Gaza. Proprio l'arma simbolo di questa nuova intifada, rappresenta al contempo la determinazione e la rabbia emergente dalle ceneri degli Accordi di Oslo che, definitivamente abortiti dalla realtà mediorientale, vengono strumentalmente tenuti in vita solo nei salotti buoni delle capitali occidentali, soprattutto quelli della sinistra filo-sionista e atlantista.

  • Sul corteo del 19 settembre a Milano contro Expo e contro Israele

    Il corteo del 19 settembre a Milano ha rappresentato il momento culminante della campagna NO EXPO NO ISRAELE promossa dal Fronte Palestina, che ha portato in piazza centinaia di compagne e compagni a sostegno della resistenza del popolo palestinese contro il sionismo in tutte le sue ramificazioni, denunciando non solo la mistificazione dello stand israeliano nella vetrina di Expo2015 ma anche chi vorrebbe ridurre la Palestina a una misera e asservita presenza all’interno di quella vetrina così come nella realtà.

Pagine

Informazioni sul Fronte Palestina

Per sviluppare un lavoro di classe nel sostegno alla lotta di liberazione della Palestina e degli altri popoli oppressi e aggrediti dall'imperialismo, oltre alle sterili e dannose concezioni del pacifismo e dell'equidistanza tra aggressori e aggrediti che hanno in gran parte contribuito ad affossare il movimento contro la guerra nel nostro paese negli ultimi anni, si è deciso di fondare l'organismo nazionale Fronte Palestina.
 

FrontePalestina newsletter

Stay informed on our latest news!

Abbonamento a FrontePalestina newsletter feed

Accesso utente